Journal of Seventeenth-Century Music, volume 9 (2003) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v9/no1/mamone.html
ISSN: 1089-747X

Sara Mamone
Most Serene Brothers-Princes-Impresarios: Theater in Florence under the Management and Protection of Mattias, Giovan Carlo, and Leopoldo de’ Medici

Document 10
Letter from Mattias de’ Medici, 20 January 1650 (I-Fas Mediceo del Principato, 5416, ff. 671r–v)

All’Abbate Grimani, 20 Gennaio 1650

Suppongo che quando Vostra Signoria averà visto quello che il Signor principe Leopoldo et io abbiamo operato, acciò che l’ Anna Maria complisse a Vostra Signoria la parola datale, ella abbia da rimaner appagata della volontà che io avevo di far conoscere a Vostra Signoria, anche in quest’ occasione, che io ho a cuore i suoi interessi et la stima che faccio della sua persona; et però non starò a replicarle che, anche doppo quello che scrissi a Vostra Signoria li giorni passati, non si è lasciato di far nuove diligenze per persuadere questa donna, a venirsene costà, dove l’assicuravo di ricever ogni più onorato trattamento et conveniente remunerazione. Ma ella si è mostrata altrettanto salda nella resoluzione già fatta, quanto volubili soglion per l’ordinario esser le femmine. E mi dispiace però di non potere dare a Vostra Signoria nuove più adeguate al bisogno di lei, et al mio desiderio, che sarà sempre anche delle sue prosperità, che le prego da Dio continuate.

Mi è comparsa, doppo scritta la presente, l’ altra lettera di Vostra Signoria de’ 15, et veggo con gusto ch’ ella, conoscendo la ferma resoluzione dell’ Anna Maria di entrare in convento, aderisca all’ effetuazione di questo buon sentimento, onde a me nonresta per ora da sogguerir a Vostra Signoria, se non che lla si vaglia di me in ogni altra sua occorrenza e di nuovo le prego da Dio ogni bene.

(Mattias)

Return to note 26
Return to note 27
Return to note 33.