Journal of Seventeenth-Century Music, volume 9 (2003) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v9/no1/mamone.html
ISSN: 1089-747X

Sara Mamone
Most Serene Brothers-Princes-Impresarios: Theater in Florence under the Management and Protection of Mattias, Giovan Carlo, and Leopoldo de’ Medici

Document 8
Letter from Abbate Grimani, 8 January 1650 (I-Fas Mediceo del Principato, 5446, fol.121r)

Serenissimo Principe Signor Padrone mio Colendissimo

Dalle reiterate e riverenti supliche, che di novo invio alla benignità di Vostra Altezza Serenissima per ottenere la venuta della Signora Anna Maria Saredelli alle recite di questo mio teatro, conforme alle promesse datemi, comprenderà l’Altezza Vostra la mia istraordinaria prmura per l’impegno fatto con tutta questa città, e per il discapito che risultarebbe a qusta mia attione se questa donna mancasse, come me ne scrive il medesimo Signor Guicciardini, con l’osservazione che voglia farsi monaca. E perché non sarà tal risolutione né impedita, né ritardata dal servitio che io ricerco, consistendo in impiego onestissimo e di pochi giorni, dove sarà tenuta con ogni rispetto maggiore, e finite le recite sarà subito rimandata a Fiorenza, con le convenienze più proprie che possa assicurare la fede di Cavalier tanto devoto servitore di Vostra Altezza Serenissima. Confido tanto nell’autorità di lei che mi riprometto ogni buon effetto al miod esiderio, il quale sempre prevalerà in bramare le occasioni de’ suoi benignissimi comandi per poter dare all’Altezza Vostra i dovuti attestati della mia reverenza, e umilissimamente me ne inchino.

Da Venetia, lì 8 Gennaio 1650
Di Vostra Altezza Serenissima
Umilissimo Devotissimo Servo
Abbate Grimani.

Return to note 23.