Journal of Seventeenth-Century Music, volume 8 (2002) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v8/no1/kurtzman.html
ISSN: 1089-747X

Jeffrey Kurtzman and Linda Maria Koldau
Trombe, Trombe d'argento, Trombe squarciate, Tromboni, and Pifferi in Venetian Processions and Ceremonies of the Sixteenth and Seventeenth Centuries


Document 23: Processions of scuole grandi in documents from Venice, Archivio di Stato
. Quoted from Jonathan Emmanuel Glixon, "Music at the Venetian 'Scuole Grandi,' 1440–1540," 2 vols. (unpublished Ph.D. dissertation, Princeton University, 1979), II: 37 (no. 3), 105 (nos. 1 and 2).

1. Scuola Grande di San Teodoro, Registro 5, Indice Primo, fol. 11, 1537.13.Dezembre

Scola nel giorno della festività di San Teodoro debba mandar doi soleri da San Marco a Rialto. Sopra uno de quali sia posto uno vestito da San Teodoro con il drago, e sopra l'altro un angelo, che invita le persone alla festa. E siano essi soleri mandati con trombe e pifferi, e possa cada un Gastaldo spender di quello della Scuola L.10 di più di quello li ordine la Maregola, che sono L.18 in tutto.1

2. Scuola Grande di San Teodoro, Registro 5, Indice Primo, fol. 402v–403r, 1490.15.Dezembre

In Capitolo General

Alla procession che si fa ogni anno il giorno della festa de San Teodoro a . . . mazari . . . si debbia dar una candella bianca . . . ma non s'intenda dovessi dare nè a preti, nè trombetti, nè pifferi . . .

3. Scuola San Marco, Registro 18, Notatorio 3, 1526–1538, fol. 4, a di x Febrer M.D.xxvi

[Written in margin: Che non si possa tener salariati, ne cantori sollenni, ne sonadori.] Ritrovandosi nella Schuola nostra molte spese superflue e di poco frutto a quella, come è gli trombi et pifferi, che misser Vettor Ziliol nel suo primo guardianato tolse per il prime Domeneghe del meze solamente, con spesa di ducati 4 all'anno. Et nel secondo guardianato tolse cantadori soleni numero 3 con salario de ducati 8 all'anno per uno, le quali se adoperano solamente le prime Domenege di meze, et nelli giorni delle procession. Et havendo la Schuola salariati oltra di questi, Lorenzo, Polo, et compagni, che molte bene sono suficientissimi per le Domenege ordinarie, come per avanti si soleva fare. Par che tal spesa di cantadori solenni sia superflua alla Schuola, perchè nel tempo delle procession con ducati 2 1/2 per volta si haverà 3 cantadori apresso Lorenzo, che faranno quello istesso che fanno questi salariati di fermo, et forse meglio, e non si spenderà più di ducati 7 o 8 all'anno tra tutti, dove a questo modo si vegnerà a sparagnar ducati 16 de cantadori et ducati 4 de sonadori, che in tutto farà ducati xx all'anno: cosa certo da far, et massime ne gli tempi senestri, che hora si ritroviamo. Et però: L'anderà parte, che io Domenego Ciera Guardian sopra ditto metto, che havendo io insieme con misser Andrea di Dominici Guardian da mattin cassati ditti cantadori per la libertà a nui nella creation sua concessa, come appar nel'altro notatorio in carta 108. Che de cetero alcun Guardian Grando ne da mattin non possi tuor piui cantadori solenni, ne sonadori, se primamente non sarà tolta licentia dalla Banca con li xii. aggionti, et confermata poi per il Capitolo General. Intendiandosi de cantadori salariati di fermo, ma havendo nelle procession di bisogno di 3 cantadori solenni, siano ritrovati per misser lo Guardian Grando et Guardian da matin un quel più avantazo che per conscientia loro li farà possible di fare, como nel proemio di sopra è diachiarato. Sotto pena a chi contrafacesse a dicto ordine di pagar ogni cosa da li suoi propri over beni, et ducati x di pena, la qual se intendi esser de gli syndici nostri.

Reference

1. The passage is also quoted in Elena Quaranta, Oltre San Marco: organizzazione e prassi della musica nelle chiese di Venezia nel Rinascimento (Florence: Leo S. Olschki Editore, 1998), 146.

Return to note 236.

Return to note 256.