Journal of Seventeenth-Century Music, volume 8 (2002) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v8/no1/kurtzman.html
ISSN: 1089-747X

Jeffrey Kurtzman and Linda Maria Koldau
Trombe, Trombe d'argento, Trombe squarciate, Tromboni, and Pifferi in Venetian Processions and Ceremonies of the Sixteenth and Seventeenth Centuries


Document 52: Ceremonies for the publication of a peace treaty, feast of the Annunciation, March 25, 1499.
From Marino Sanuto, I Diarii, 2, cols. 547–49.

A dì 25 Marzo. Luni santo fo il zorno di la nonciation di nostra Dona. Prima fo conzato sopra la faza di la chiesa di San Marco con stendardi de doxi e capetani zenerali, pani d'oro e olivi, et li pani atorno la piaza come si fa el dì dil corpo di Cristo, et la faza dil palazo fu conzà con banchali e tapedi, tutta con belissimo hordene e artificio; e tutto di robe di mastro Stephano strazaruol, sta lì in piaza: a veder è tutte cosse fine e mai più non fu conzato a questo modo, adeo era belissimo spectaculo a veder. Etiam fo conzo a l'incontro da la banda di le hostarie e atorno la piaza con lavrani, erbe et olivi mandati a tuor fino in Cao d'Istria; et era questi stendardi dil serenissimo misier Thoma Mocenigo doxe, misier Piero Mocenigo doxe, misier Zuam [sic] Mocenigo doxe, sier Piero Loredam fo zeneral, sier Jacomo Loredam fo zeneral, sier Pantaleon Loredam fo zeneral, sier Frindam Griti fo zeneral, sier Vetor Soranzo fo zeneral, sier Antonio Grimani fo zeneral, sier Vetor Capelo fo zeneral, sier Jacomo Marcelo fo zeneral, et quello dil principe presente. Or il ducha di Ferrara vene con li zentihilomeni, li fo mandati ad levarlo, e dismontò a le colone, et il principe con li oratori et senatori, come dirò, vene zoso dil palazo e ussite per l'altra porta mostrando andar contra il ducha, e cussi veneno con assa' trombe avanti et li pifari e trombeti soi per la piaza vedendo quel belissimo aparato. Et introno in chiesia: era il principe vestito di restagno con uno manto di restagno di sopra fodrà di varo e il bavaro di varo. Era in piaza innumerable populo, adeo non si poteva passar; et fo dito messa per il patriarcha, era 6 episcopi con mitria; e compito la messa passò le scuole in processione: . . . [description of elements and individuals in procession]. Et ussiti di chiesia driedo la procession come sono el principe a la piera dil bando, la qual è di porfido, si astaloe, et ivi fo publicata la liga, per Batista comandador, qual era vestito di seda, et per Gasparo Dalla Vedoa. Lecto, la qual sarà scrita qui soto, et il schiavo dil sanzacho era sopra la chiesia con Alvise Sagudino. Et è da saper che il stendardo dil principe che era ivi sopra la chiesia dove fo publichà a ponto a quel canton dal vento grande si strazò un pezo, et alcuni tolse per mal agurio, e cussì sonando campane fo compito la procession; et per tutta la terra questo zorno fo sonà campanon, et poi disnar fo predichato a San Marcho per el predichator di eri di San Zane Polo: el principe, et el ducha vi fue.

Le parole sono ditte in la publication. [Text of treaty between Louis XII of France and the Venetian doge and Senate]

Return to note 395.

Return to note 403.