Journal of Seventeenth-Century Music, volume 8 (2002) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v8/no1/kurtzman.html
ISSN: 1089-747X

Jeffrey Kurtzman and Linda Maria Koldau
Trombe, Trombe d'argento, Trombe squarciate, Tromboni, and Pifferi in Venetian Processions and Ceremonies of the Sixteenth and Seventeenth Centuries


Document 53: Ceremony of the novitiate of the Doge's niece, January 25, 1525.
From Marino Sanuto, I Diarii, 37, cols. 470–71.

A dì 25, fo San Polo, qual zorno è ponto di stella. Zorno deputado al sponsalicio di la neza dil Doxe. Et redute le done invidate a palazo, qual sono numero cerca 100, parenti di una parte e l'altra, et compagne Ortolane, veneno le donne driedo la noviza in chiesia tutte in vestura da una in fuora, qual fo moier di sier Vicenzo Gritti, sichè sono numerate per Mi donne numero 95. Prima quatro torzi grandi, trombe e pifari dil Doxe, con li capitani e officiali avanti, che fevano far largo, e per la piaza. La noviza prima vestita di veludo ruosa secha, fuoza nuova; poi la cugnada noviza moier di sier Filipo Contarini, fia di sier Antonio da Pexaro, poi le altre donne, tutte con cadene large e grosse d'oro, assà perle. Et la moier di sier Fantin Corner havia uno colar con zoie molto bello e richo e largo, fo dil re di Cipro. Era l'ultima donna la moier di sier Domenego Zorzi, ch'è Tiepola, sior in chiesia veneno li 6 Consieri et tutti li Procuratori, per numero 17, da 5 in fuora, sier Zacaria Gabriel amalato, sier Domenego Trivixan el cavalier coroto per la moier, sier Polo Capello el cavalier amalato, sier Zorzi Corner cavalier indisposto, et sier Piero da cha' da Pexaro è proveditor in campo. Et questi veneno a la messa con sier Francesco Contarini fradello del novizo, e sier Michiel Malipiero per il Doxe per la noviza, et questi steteno in choro. La messa fo ditta solenne, con soni e canti. Era la chiexia piena di zente et la piaza, e compita, veneno prima li Consieri e Procuratori etc., poi le done, et fo poi sonà nona. Fo sposada la noviza in chiexia; fo compare sier Bernardo Capello di sier Lorenzo, e li Compagni e cussì il novizo vestiti di negro, che per mia opinion fo mal fatto: in tal zorno dovevano vestir di seda o scarlato almen. E signor per ozi fato tra loro compagni Ortolani, sier Antonio Zane qu. sier Hironimo.

Return to note 396.