Journal of Seventeenth-Century Music, volume 8 (2002) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v8/no1/kurtzman.html
ISSN: 1089-747X

Jeffrey Kurtzman and Linda Maria Koldau
Trombe, Trombe d'argento, Trombe squarciate, Tromboni, and Pifferi in Venetian Processions and Ceremonies of the Sixteenth and Seventeenth Centuries


Document 65: Guarini's reference to tromboni squarciati.
From Marziano Guglielminetti, ed., Opere di Battista Guarini, 2nd ed. (Turin: UTET, 1971), 722.

I quattro cardinali saranno così formati: Austro, di mezzodì, tutto nero e volto e braccia e mani d'una tinta foschissima come etiope. Capillatura nera, crespa, grande; abbia in mano trombone di quelli che chiamano "squarciati". Il contrario di questo sarà Aquilone, tutto canuto, con capillatura canutissima, lunga, crespa, irta, rabuffata, egli coperto tutto di bombacia, che paia neve e lustra più che si può, il quale altresì abbia un istrumento della medesima sorte. Il terzo sarà Levante, con capillatura flava e carica di colore, lunga, irta e rabuffata. In fronte un sole, in mano un altro simile trombone; del resto, nudo il petto e le braccia. Il suo contrario, Ponente, della medesima fatta, ma non flava, ma rossa, con un sole dopo le spalle: nudo e col trombone in mano; avvertendo che le barbe siano secondo il concerto de' capelli. Gli altri quattro [venti] vanno temperati dei sopradetti colori, ma nel resto simili agli altri; i quali quattro avranno un cornetto per uno, e questi faranno la musica di que' soli stromenti; i quali cornetti vorrei che fossero grandotti, perché fossero più concertati co' tromboni che sia possibile.

[Guglielminetti's footnotes omitted. Brackets by authors.]

Return to note 491.