Journal of Seventeenth-Century Music, volume 8 (2002) no. 1
http://www.sscm-jscm.org/v8/no1/kurtzman.html
ISSN: 1089-747X

Jeffrey Kurtzman and Linda Maria Koldau
Trombe, Trombe d'argento, Trombe squarciate, Tromboni, and Pifferi in Venetian Processions and Ceremonies of the Sixteenth and Seventeenth Centuries


Document 66: Stops on organ in San Pietro, Gubbio.
From Adriano Banchieri, Conclusioni nel suono dell'organo. . . Novellamente tradotte, & Dilucidate, in Scrittori Musici, & Organisti Cellebri. Opera Vigesima . . . In Bologna, per gli Heredi di Gio. Rossi M.DCVIIII. (reprint ed., Bologna: Forni Editore, 1968), 14.

Gli dui Organi fabricati da Vicenzo Fiamengo l'uno collocato nella Cathedrale d'Orvieto suonato da Gio. Pizzoni, il secondo in S. Pietro di Vgubbio [sic] praticato da Grisostomo Rubiconi; amendui meritano grandissima lode, & in particolare quello di S. Pietro, che oltre 12 registri d'Organo continoati, viene ornato di altre tanti con gli quali vengono imitati Flauti coperti, scoperti, à Enso, Mutoli, Pifferi alla Svizzera Regale, Tromboni, Trombe squarciate, voci humane, Cornetti, Viole, Tamburi, Tremolo, & Usignoli; & talmente imitano al naturale, che molti forestieri virtuosi, che ivi concorrono à sentirlo, restano in forse se sieno stromenti naturali, ò pure artefiziali; Son sicuro, che in altri Organi sparsamente si ritrovano tali registri, ma è però cosa credible, che inventore ne sia stato il Fiamengo; Quivi apresso devesi far mentione di un'altro ingegnosissimo Organaro, Domenico da Feltre, che pochi anni sono scorreva per le Città d'Italia con un'Organo di canne in legno, nel quale suonando con leggiadria un Arpicordo, faceva sentire ogni stromento da fiato, Pletro, & Arco, & dentro un vacuo pieno d'acque fingendo gli dui castelli posti nelle lagune di Venetia, faceva comparire infinite Barche, & Gondole con variati concerti di Lauti, Chithare, Arpicordi, Viole, Violone, & altri, trà questi sentivasi alle fiate Donna cantatrice, la Sirena, & altre galanterie, apresso seguitava la cerimonia del Buccentoro, sopra il quale sentivansi, & vedeansi gli Pifferi al cessare de' quali di nuovo udivasi un concerto di Tromboni, & Cornetti, con un ripieno di diversi stromenti accordati insieme, che rapivano gl'audienti per l'allegrezza, & quello, che rendeva estrema meraviglia, à gl'intendenti, sentivasi un'Organo di diece piedi, con il Mi, Re Ut, & Pedali trasparenti.

Return to note 493.